Combattere la dipendenza da cocaina

In primo luogo, bisogna ricordare che la cocaina (come tutte le anfetamine) si colloca tra gli agenti che hanno una funzione stimolante del sistema nervoso centrale.

La dipendenza è il risultato del tentativo di consumare una sostanza compulsivamente, senza riguardo per le conseguenze (sociali, psicologiche e fisiologiche) di questo consumo.

La dipendenza da cocaina sembra svilupparsi quando l'uso ripetuto della sostanza modifica alcuni neuroni (cellule nervose) nel cervello.

È noto che i neuroni rilasciano neurotrasmettitori (sostanze chimiche diverse) per comunicare tra loro, ogni neurone può rilasciare neurotrasmettitori e ricevere (attraverso i recettori) ogni tipo d'informazione.

È scientificamente provato che l'uso di cocaina causa un cambiamento permanente fisiologico in alcuni neuroni recettori, compromettendone il funzionamento globale.

Inoltre, stimolanti del sistema nervoso centrale (compresa la cocaina) aumentano il tasso di tre neurotrasmettitori nel cervello:

La dipendenza da cocaina distrugge tutte queste funzioni, portando il soggetto a non avere più cognizione reale dei suoi bisogni fisiologici e del ciclo naturale delle giornate.

In sostanza "brucia il cervello" e l'unica cosa che può calmarlo è una "dose" di cocaina che causa un potente effetto euforico molto velocemente.

È chiaro che tali effetti portano conseguenze spesso letali, per questo è necessario sottoporre il "drogato" a un programma rieducativo, presso un centro specializzato nel recupero delle dipendenze, come il Centro Recupero Dipendenza Cocaina - San Nicola.